Paragrafo di vita – quarantena e isolamento

In questo momento tutti stiamo vivendo un periodo difficile, un periodo di incertezze e domande sul presente e sul futuro.

Per quanto ci siano mille motivi per lamentarci io voglio trovare motivi per sorridere.

Sì, perché io mi ritengo fortunata, ahimé anche io sono quasi tre settimane che ho la temperatura più alta del solito anche se mai sopra i 37,5 e ovviamente non avendo reali sintomi non mi è data l’opportunità di fare il tampone.

Se ne sentono tante in giro e la paura si sente là fuori.

Ma io sono qua dentro, non posso uscire e non posso sapere se potrei essere infettiva una volta che tutto sarà passato.

Certo, è destabilizzante questo , ci si fa mille interrogativi e non ci sono certezze.

Purtroppo è la situazione attuale e bisogna accettarla, è troppo facile lamentarsi ma bisogna trovare modo di reagire.

Una mente positiva è in grado di trasformare le situazioni non facili in qualcosa di buono e fare di questo scuola per il futuro.

La paura ti mette delle barriere davanti a te e non ti permette di vedere oltre, essere semplicemente prudenti è il segreto per tutto.

Bisogna ritenersi fortunati perché si è ancora qui e sopratutto si sta bene, ci sono cosi tante situazioni critiche attorno, milioni di persone che purtroppo stanno soffrendo veramente, chi ha perso dei cari e non ha nemmeno potuto dargli l’ultimo saluto e chi sta facendo i conti tra la vita e la morte.

Noi tutti dobbiamo unirci e essere meno egoisti, forse in questi anni abbiamo perso un po’ il senso dell’unione, dell’umanità e dell’empatia verso il prossimo.

È il momento giusto per fare un passo avanti e riscoprire un nuovo modo di vivere;

Io sono pronta.

Perché ne uscirò e ne usciremo!

Meditazione

Con il passare degli anni mi sono sempre chiesta come sarebbe stato meditare, la forza di concentrazione che ci sarebbe voluta e mi sono sempre detta “na, non ce la potrei mai fare”. Mi sono resa conto in questo periodo che forse quello che mi mancava era il volere trovare la pace e lasciare il mondo fuori ritagliandomi quel momento da sola , guardarmi dentro e racchiudere solo ciò che mi fa star bene e lasciare andare tutto il resto.

Non è facile , ma proprio in questo momento in cui siamo a casa e non siamo presi dalla vita frenetica della nostra quotidianità, consiglio chi può , di prendersi quel momento per se stessi, guardarsi dentro e cercare di ritrovare quello che è stato perduto o lasciato in disparte in tutto questo tempo.

Tutto parte da noi e dal nostro rapporto con se stessi per riuscire a costruire il mondo intorno a noi.

Di questa reclusione e’ importante pensarla non una forzatura, ma bensì come un modo in primis per proteggerci e secondo come un’ opportunità per recuperare il tempo con noi stessi, riscoprire le vecchie passioni e scoprirne delle nuove .

” Secondo come vedi le cose cambia la prospettiva di come le vivi e come affronti quello che ti succede “

NON DIMENTICHIAMOCELO

Ascoltate voi stessi

Nella vita troverai momenti di smarrimento, confusione , dubbi e sconforto. Il futuro spaventa, le scelte spaventano ma ci sono due possibilità : o scegliere o restare dove sei. Quali delle due è la scelta più saggia? Nessuno lo sa dire, ci sono tante teste e tanti modi di vedere le cose diverse.

Ti diranno cosa fare e come pensare. Ma chi può dire come pensare? Chi può dire quale è la scelta giusta? Le teste delle persone e i giudizi delle persone possono diventare le voci nella vostra testa. A volte a lungo andare dirai magari “Avevano ragione” “se avessi ascoltato..” Ma nessuno di te stesso sa come si sente in quel momento, e nessuno dovrebbe avere il potere di dire “se mi avessi ascoltato..” perché ognuno di noi ha la propria testa e se uno sceglie anche erroneamente forse ha bisogno proprio di quell’insegnamento..chi lo sa.

Chi punta il dito non ha mai ragione. Pensate sempre con la vostra testa, sempre e sempre. Perché ci sono momenti di confusione e indecisione ma nessuno di voi sa scegliere meglio che voi stessi.

Perché prima o poi tutti noi troveremo la nostra strada ..ascoltando Noi stessi.

Fai delle tue lacrime la tua forza!

Questa è la storia di due foglie infreddolite e distrutte dal freddo invernale,

Fino ad allora erano sempre state vicine ma mai così tanto da notare la presenza di uno dell’altra.

Un pomeriggio di tanti altri si guardarono intorno.

Uno disse all’altro “anche tu sei ricoperto di gocce di pioggia, pensavo fossi l’unico”

La fogliolina rispose “sì, sono qua anche io purtroppo, di solito non mi guardo intorno e tendo a nascondermi , non voglio farmi vedere da altri, sai le altre foglie sono sempre più colorate e vive di me e mi sento sempre diverso.”

Il nuovo compagno rispose” Sai cosa ti dico?! Credo che dovremo fare di queste gocce la nostra bellezza e la nostra forza, guarda come siamo, siamo foglie speciali.

Ci sono tante foglie come noi che smettono di brillare perché pensano che la bellezza smetta di brillare con l’inverno ma la bellezza sta nella nostra anima e sta a noi far si che le nostre lacrime sian la sempre il nostro punto di forza anche nelle stagioni più scure affinché ci accompagnano in una stagione migliore.

Che ne dici?

Dai! Unisciti a me!

Un mondo migliore

Vorrei..

Vorrei che nella vita fosse facile Unire quanto Dividere..

Vorrei che il cuore e la mente riuscissero a essere una cosa sola..

Vorrei che amare fosse facile quanto odiare..

Vorrei che parlare fosse facile quanto discutere..

Vorrei che l’accettazione prevalesse sul pregiudizio..

Vorrei esistesse un mondo migliore..

Anzi esistessero persone migliori,

in grado di fare la differenza in questo mondo, e prima di tutto nella nostra vita.

Vorrei che evolvere fosse la pozione magica per tutti,

Ma possiamo fare la differenza solo partendo da noi,

Perché la chiave dell’unione sta in noi.

Forse sarà banale,

ma io partendo da me,

Ho iniziato e continuerò a cercare di costruire il mio mondo,

Che chi è pronto a fare la differenza potrà vivere insieme a me.

L’identità è la tua verità

Chi si è mai sentito instabile nel proprio percorso?

A volte amo guardare il vento e la corrente che al suo passaggio muove tutto ciò che incontra nella propria direzione.

Se guardo indietro, mi ritrovo in questi oggetti, senza una direzione propria.

A volte proviamo a ristabilirci e andare un senso alla propria direzione.

Come se spesso avessimo dentro noi due parti differenti , quella più logica e quella più emotiva.

La parte emotiva di me predomina senza rivali, ahimé, ma guardandomi allo specchio vedo e sento una voce di fronte a me che dice:

È vero , hai preso spesso decisioni discutibili e la fermezza non è mai stato il tuo punto di forza, ma quando ti vedo ti riconosco tra questi oggetti, perché nonostante le strade sbagliate hai sempre trovato la via d’ uscita e non hai perso la luce e i colori che ti hanno sempre contraddistinto”

Perché nella vita qualsiasi cosa che vai incontro non sono ostacoli ma punti di forza che una volta superati ti rendono ancora migliore e più consapevole della tua forza.

La tua identità non muore mai, distinguiti tra la massa e sii sempre te stesso.

Divisi In Due

Ogni giorno è una continua lotta con se stessi.

A volte la vita ci mette a dura prova.

È facile cadere ma è difficile alzarsi.

Una continua lotta tra il bene e il male, c’è sempre una parte dentro di noi che non vogliamo mostrare a nessuno, chiusa con un lucchetto sempre pronta ad uscire nei momenti più grigi.

Ma alla fine,

noi, siamo come foglie luminose, eccoci lì, con quel sole fresco e splendente davanti noi, dobbiamo solo alzare lo sguardo, nulla di più.

Oppure possiamo cadere e finire schiacciate dal mondo circostante ma a quel punto non ci saranno più speranze; arrendersi è solo una scelta nostra.

Io voglio sempre essere così, nonostante tutto.

Lo so che se guarderò l’orizzonte davanti a me; lui tornerà a risplendermi.

Perché non unirci tutti assieme e guardare su?

Il mondo è così bello se noi sappiamo a guardarlo con lo spirito giusto.

Sei pronto a salpare?

Vi capita mai di pensare al vostro passato, presente e futuro.?

La vita scorre veloce, come un lungo viaggio via mare, per quanto possa sembrare lento e lungo, scorre come scorrono veloci le giornate.

Ti guardi indietro per voltarti un attimo e osservare cosa lasci poi c’è il presente e guardi cosa e chi hai intorno, e infine il futuro quello che uno pensa di trovare una volta arrivato.

Quanti momenti scorrono in quel passato che ci lasciamo, flashback di momenti belli e momenti meno belli, che non torneranno più e rimarranno tatuati nella propria mente e che per questo sono ancora più speciali.

E c’è quel futuro che tutti quanti sognamo sia bello come ce lo siamo immaginati; ma a volte rimaniamo delusi dalle circostanze o da noi stessi; ma a volte rimaniamo anche sorpresi.

Proprio per quello è bello continuare a navigare, ci sono mille possibilità e mille varianti che lo rendono interessante.

E se tutto questo non bastasse?

Dobbiamo continuare a guardare avanti e non lasciamo a metà la nostra navigazione; prima o poi la vita vi sorprenderà non dubitarlo.

Godiamoci il momento, il paesaggio e le persone che ci accompagnano nel viaggio.

Tutto questo fa del nostro viaggio in un viaggio unico e speciale,

Il viaggio inizia se tu sei pronto a salpare.

Prepariamoci al viaggio della nostra vita.

IN QUESTA VITA NOI SIAMO I VINCITORI

Anche quando non si vedono spiragli, quando la strada sembra sempre più buia,

Apriamo gli occhi e non chiudiamoci,

perché la luce in fondo non se ne va mai,

dobbiamo solo guardare davanti a noi.

A volte la vista si annebbia,

Sì,

la vita è fatta di tante strade in salita e ostacoli,

ma se guardiamo i segni davanti a noi,

ce la faremo.

Mano nella mano,

e ne usciremo,

più uniti e forti di prima.

——————————

Nebbia e sole,

nuvole e riflessi,

pace e guerra,

amore e odio..

Una vita di contraddizioni,

una vita di emozioni,

scegliamo la strada da affrontare,

anche nelle difficoltà non mollare,

Io ci credo e tu?

Uniamo le nostre forze e camminiamo

la vita è troppo breve per non amare.

Il Domani è già Oggi

Quante volte ci soffermiamo a guardare i colori del cielo, dalla mattina quando ci alziamo e la vista dell’alba appare su di noi ; a quando è sera quando meravigliosi colori ci indicano la fine della giornata e questo ci risolleva i pensieri dalla giornata che sta giungendo alla fine.

Un giorno due giovani ragazzi si trovarono alla sera su una disdesa di prato. Il ragazzo chiese all’amico “te preferisci l’alba o il tramonto?”

“Io preferisco il tramonto, mi da senso di fine e la speranza per un positivo domani. Come se qualcosa si conclude e qualcosa inizierà di nuovo”

“Ti faccio una domanda. Perché devi aspettare il domani per sperare in qualcosa davanti a te quando il Domani è già Oggi? É come rimandare una possibilità che è davanti a te. Come rimandare la possibilità di felicità e di iniziare qualcosa di bello fin dal mattino e aggiunse.. “Sai cosa ti dico , sai quale è il problema? Che troppi di noi non vedono cosa c’è davanti a noi. Ogni giorno è una possibilità di svolta. E te lo consiglio non aspettare il domani e inizia a vedere cosa c’è di bello per te fin dalle prime luci del mattino.”

L’amico rimase sorpreso ma anche ispirato dal discorso dell’amico.

“Ci sono troppe cose belle che ci perdiamo per strada nel presente. Viviamole!”