Sei pronto a salpare?

Vi capita mai di pensare al vostro passato, presente e futuro.?

La vita scorre veloce, come un lungo viaggio via mare, per quanto possa sembrare lento e lungo, scorre come scorrono veloci le giornate.

Ti guardi indietro per voltarti un attimo e osservare cosa lasci poi c’è il presente e guardi cosa e chi hai intorno, e infine il futuro quello che uno pensa di trovare una volta arrivato.

Quanti momenti scorrono in quel passato che ci lasciamo, flashback di momenti belli e momenti meno belli, che non torneranno più e rimarranno tatuati nella propria mente e che per questo sono ancora più speciali.

E c’è quel futuro che tutti quanti sognamo sia bello come ce lo siamo immaginati; ma a volte rimaniamo delusi dalle circostanze o da noi stessi; ma a volte rimaniamo anche sorpresi.

Proprio per quello è bello continuare a navigare, ci sono mille possibilità e mille varianti che lo rendono interessante.

E se tutto questo non bastasse?

Dobbiamo continuare a guardare avanti e non lasciamo a metà la nostra navigazione; prima o poi la vita vi sorprenderà non dubitarlo.

Godiamoci il momento, il paesaggio e le persone che ci accompagnano nel viaggio.

Tutto questo fa del nostro viaggio in un viaggio unico e speciale,

Il viaggio inizia se tu sei pronto a salpare.

Prepariamoci al viaggio della nostra vita.

Annunci

17 pensieri riguardo “Sei pronto a salpare?”

  1. Quello di ciascuno di noi è un viaggio di cui non si conoscono di preciso né la meta né dove questa porterà. Si conoscono il passato e il presente e il futuro non sempre è chiaro, ma con accanto le persone giuste il tutto sarà più piacevole, anche in quei momenti in cui bisognerà navigare da soli per un po’ 🙂

    Bentornata e buon anno 🤗

    Piace a 1 persona

  2. Stupenda Vale 💗 mi permetto di farti un Reblog. Io sono colei che, pur troppo o per fortuna, guarda parecchio indietro e mi permette di riflettere dentro me per evitare errori di un passato che il Sigmund ci ha insegnato esistere dentro una parte nascosta ma nemmeno tanto e i nostri sogni o incubi (ma anche sogni dolci) ci fanno ancora guardare e così sarà sempre. Il presente o meglio il momento “ora”, a mio avviso e di filosofi ascoltati, non può esistere. Questo in quanto al fatto che “ora” è solo un taglio metrico del tempo tra il passato e il futuro ma, mentre scrivo queste parole, oramai il taglio si sposta avanti e vedi che passato e futuro esistono ma non il momento “ora” sempre pur troppo o per fortuna. Ti abbraccio 💗💗 Sabry con un Reblog

    Mi piace

    1. Anche io sono una persona che guarda spesso nel passato, a volte con malinconia a volte con positività. Credo che in questo “ora” dovremo imparare in generale a non sprecare il tempo ma utilizzarlo nel miglio modo possibile per poi fare quel passo avanti verso il futuro e guardarsi un po’meno in dietro, Grazie per questa condivisione. Buona serata cara :))

      Piace a 1 persona

      1. Sempre grazie a te. Il mio discorso sul momento “ora – taglio -” lo si può paragonare, ad esempio, ad un atto. Prendiamo un atto triste, l’omicidio, che viene sempre chiamato come atto ed è del tutto errato in quanto, c’è il “durante” che sarebbe il tempo tra l’aver pensato o anche aver agito di istinto (pur sempre nel tempo che passava); pertanto anche un giudice uomo dovrebbe usare termini come “azione” e non “atto” di per se usato sempre in modo improprio. Non condividete affatto il mio pensiero, ci mancherebbe… già ci sono io pazza. Non vorrei mai sentirmi in colpa 😀 Un bacio a te cara Vale e a tutti Voi col mio ❤ in mano a tutti. Hai un bellissimo Blog lo sai? Ancora

        Mi piace

  3. Qualcuno di Voi (n’è Vale – ? -) si è mai posto il desiderio di poter camminare in avanti e vedere il proprio futuro per conoscerlo? Se SI perché ha questo desiderio? Per contro, chi di Voi ha mai pensato di voler sapere tutto quello che vi è dentro il proprio inconscio? Anche le cose più recondite che potrebbero però causare traumi? Se SI perché ha questo desiderio? Personalmente, io, non vorrei mai vedere nel futuro ma vorrei poter riavere anche lo stesso trauma che ho vissuto e riviverlo col 40% del dolore in più a costo di conoscere la verità. Questo è il mio motivo 😦 ma sto bene tranquilli anche perché la Vale ci fa star bene quando ci scrive ❤ ma dormite tutti? 😛

    Piace a 1 persona

  4. So dove andrò a spiaggiarmi ma non è detto che io finisca lì. So soltanto di aver navigato. Non ho più soprese solo una continua e forte sensazione di una bellezza che va riscoperta da prospettive diverse. Liberarsi anche con la scrittura serve a questo. Tolgo gli ormeggi ogni giorno ma prima o poi …mare aperto. Ad ognuno il suo.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...